Gli influencers da seguire nel 2018: La Globetrotter, il blog della giramondo Diana Facile

Il viaggio, in tutte le sue accezioni, è impresso nel mio DNA come il colore degli occhi e dei capelli.

Se sei alla ricerca d’ispirazione per la tua prossima vacanza, perchè non dare un’occhiata ai migliori travel blogger europei, che hanno fatto dei viaggi il loro stile di vita? Nel nostro blog dedicato ai migliori “Influencers da seguire nel 2018” abbiamo raccolto per te le interviste di questi famosi appassionati di viaggi con la valigia sempre pronta. 

Questa settimana ti presentiamo il travel blog di Diana Facile, La Globetrotter, dove potrai scoprire come viaggiare in tutto il mondo senza un itinerario ben preciso. Grazie ai consigli di Diana, siamo sicuri che la tua prossima avventura di viaggio sarà ancora più entusiasmante!

Vuoi saperne di più? Leggi qui di seguito l’intervista rilasciata da Diana Facile a noi di Volo-in-ritardo.it

 

GLI INFLUENCERS DA TENERE D'OCCHIO NEL 2018 - Intervista a Diana Facile

 

 

A post shared by Diana (@laglobetrotter2015) on

 

DOMANDA: Hai fatto terno al lotto! Ora hai la possibilità di viaggiare per un mese intero. Quale continente sceglieresti tra Asia, Africa, Europa, Nord America o Sud America?

DIANA: Sceglierei l’Asia, il continente che conosco meno.

 

DOMANDA: Puoi portare con te un compagno di viaggio, chi porteresti?​

DIANA: Porterei il mio amico Matte, il più grande viaggiatore che conosco. Se in quel momento non potesse partire con me, viaggerei da sola. Non mi dispiace affatto, anzi…

 

DOMANDA: È giunto il momento di partire, ma il tuo volo è in ritardo di 4 ore​. In queste situazioni, quale consiglio daresti per trascorrere piacevolmente l’attesa in aeroporto?

DIANA: Quando mi trovo in situazioni di questo tipo socializzo con gli altri passeggeri ma scaricare qualche film o ascoltare musica mi sembrano due ottime alternative.

 

DOMANDA: Quale è stata la tua peggiore esperienza in materia di ritardi aerei?

DIANA: Viaggio spesso e mi è capitato più volte di trovarmi in situazioni noiose, una delle peggiori ha avuto luogo qualche mese fa sul volo operato dall’Etiopian Airline da Roma a Mombasa con scalo ad Addis Abeba. Il volo è partito con più di 6 ore di ritardo, abbiamo trascorso la notte in aeroporto (partenza prevista alle 23.30 ed effettuata alle 6.00 di mattina,  per tutte quelle ore non hanno fatto che ripeterci che l’aereo era in procinto di atterrare), abbiamo perso il volo in coincidenza e abbiamo pernottato nella capitale etiope. Oltre ad aver perso un giorno intero, siamo arrivati a destinazione distrutti.

 

 

A post shared by Diana (@laglobetrotter2015) on

 

DOMANDA: L’aereo ha dovuto fare un atterraggio d’emergenza e sei finita in un’isola sperduta. Chi vorresti avere insieme te in questa circostanza?

DIANA: Vorrei essere bloccata in un’isola sperduta con il mio lui, se esistesse! In fin dei conti sono una romanticona… 

 

DOMANDA: Quale delle seguenti opzioni di viaggio preferisci e perchè? Backpacking o vacanza in un hotel di lusso?

DIANA: Io sono una backpacker, non mi interessa il lusso anche se ogni tanto mi piace farmi qualche concessione. Prediligo la vita d’ostello per l’atmosfera che si respire e lo scambio di energie tra viaggiatori. 

 

DOMANDA: Qual è stata la tua vacanza preferita in assoluto?

DIANA: La mia vacanza preferita la trascorro in Salento dove i miei genitori hanno una casa a 500 metri dal mare. Mediamente vi trascorro una settimana l’anno. Difficile invece scegliere il mio viaggio preferito ma se proprio devo direi quello in Brasile, dai primi di dicembre 2015 alla metà di marzo 2016. Mi sono calata a fondo nella realtà del paese, ho scoperto una grande umanità e un bel popolo solare ee tutt’ora sento una grande saudade, nostalgia…

 

DOMANDA: In una sola frase, come definiresti il tuo blog per tutti coloro che ancora non ti conoscono?

DIANA: La Globetrotter è il blog di una viaggiatrice solitaria che per circa quattro mesi l’anno, rigorosamente in inverno quando il freddo inizia a farsi pungente, migra al caldo come le rondini e cerca di vivere il paese che visita a contatto con le popolazioni locali, vere depositarie della storia, della cultura e delle tradizioni…

 

 

A post shared by Diana (@laglobetrotter2015) on

 

Se quest’intervista ti ha appassionato, visita il profilo Instagram di Diana, o la sua pagina Facebook, dove potrai ammirare le foto dei fantastici posti che ha visitato. 

Inoltre, qui puoi trovare alcuni degli articoli più interessanti del suo blog, La Globetrotter: 


E ricorda: se il tuo volo dovesse subire un ritardo prolungato, come è già successo a Diana, potresti avere diritto ad un risarcimento fino a 600€! Controlla subito quanto ti spetta, inserendo i dati del volo sul nostro calcolatore automatico. Noi di Volo-in-ritardo.it siamo sempre qui per aiutarti!

 

 
 

 

 

A post shared by Diana (@laglobetrotter2015) on