Attenti alla compagnia aerea che scegliete: le compagnie aeree più pericolose al mondo


Se avete paura di volare, siete avvisati: non prendete una delle compagnie aeree menzionate in quest'articolo. Sarà forse meglio spendere qualche euro in più ed essere sicuri di arrivare a destinazione senza spiacevoli disavventure. L'Agenzia Europea per la Sicurezza dell'Aviazione ha infatti aggiornato in questi giorni la lista delle compagnie aeree mondiali, le cui operazioni di volo non rispecchiano gli standard di sicurezza stabiliti e sono state quindi bandite dai cieli europei.

La nuova entrata in questa lunga lista di 178 compagnie aeree è la venezuelana Avior Airlines: dopo un atterraggio d'emergenza di un volo per Quito, la capitale ecuadoregna, dovuto ad improvvise fiamme provenienti dal motore, sono stati effettuati controlli agli aeromobili utilizzati dalla compagnia, ritenuti non adatti alle misure di sicurezza adottate a livello internazionale.

Nelle prime posizioni di questo elenco poco rassicurante ci sono: Iran Aseman Airlines (Iran), Iraqi Airways (Iraq), Blue Wing Airlines (Suriname), Med-View Airlines (Nigeria) e Air Zimbabwe (Zimbabwe). Invece, due delle poche compagnie aeree che sono riuscite ad uscire da questa lista nera, grazie ai molti progressi fatti per assicurare la sicurezza dei propri passeggeri, sono Mustique Airways, compagnia caraibica di Saint Vincent e Grenadine, e Air Urga, vettore aereo della vicina Ucraina.

Nonostante non vi sarà possibile salire a bordo di un aereo delle compagnie aeree sopra menzionate, se la vostra partenza è da uno degli aeroporti europei, sarà bene tenere a mente i loro nomi. Potrebbe succedere, infatti, che dobbiate prenotare dei voli interni durante la vostra visita in uno dei paesi in cui operano. Ben 172 sulle 178 compagnie aeree meno sicure al mondo hanno come base principale uno dei sedici paesi in cui le condizioni di sicurezza sono abbastanza precarie. Tra questi, i più visitati sono Afghanistan, Congo, Libia, Liberia, Nepal, Sudan, Sierra Leone, Eritrea e Indonesia.

Ti è piaciuto? Continua a leggere i nostri articoli nel nostro blog o seguici su Facebook, Twitter ed Instagram

Il Team di Volo In Ritardo.it