Con British Airways, il tuo volto sarà la tua carta d'imbarco


Quando arriva il giorno della partenza, è ormai risaputo che ti devi presentare in aeroporto alcune ore prima dell'orario di decollo del tuo volo. Come passeggero, è tua responsabilità presentarti in orario al gate d'imbarco, tenendo conto di possibili code che potrebbero formarsi al momento del check in del tuo bagaglio da stiva e soprattutto durante i controlli di sicurezza. Se il tuo volo è a corto raggio, magari per un fine settimana fuori porta, il più delle volte il tempo che trascorrerai in aeroporto è superiore alla durata effettiva del volo.

La prima compagnia aerea che ha pensato a rivoluzionare l'esperienza dei passeggeri in aeroporto è stata British Airways. Per accorciare i tempi d'imbarco, il vettore aereo ha deciso che basterà una semplice foto: grazie ad un avanzato sistema biometrico, una fotocamera installata nella zona dedicata agli imbarchi riconoscerà l'identità dei passeggeri. Puoi dire addio al passaporto e alla tua carta d'imbarco, presto basterà il tuo migliore sorriso per salire a bordo del tuo volo.

Con British Airways, il tuo volto sarà la tua carta d'imbarco

Alcuni mesi fa, British Airways ha utilizzato per la prima volta questo nuovo sistema di riconoscimento facciale all'aeroporto di Los Angeles sui voli diretti per Londra. Da questo test è emerso che le tempistiche per l'imbarco dei passeggeri si sono ridotte a poco più di 20 minuti, ovvero la metà del tempo che solitamente è necessario per quest'operazione. 

Questo è solo l'inizio di una grande rivoluzione che presto coinvolgerà anche tutte le altre compagnie aeree. Per il momento, quindi, se il tuo volo non proviene dagli Stati Uniti e non è operato da British Airways, avrai ancora bisogno del passaporto o della tua carta d'identità. Qualunque sarà il sistema utilizzato per l'imbarco, ti ricordiamo che è sempre bene recarsi in aeroporto almeno due ore prima della partenza ed arrivare al gate del tuo volo in tempo: hai diritto ad un risarcimento solamente se ti verrà negato l'imbarco per overbooking e non per essere arrivato tardi. 

 

 
 

Ti è piaciuto? Continua a leggere i nostri articoli nel nostro blog o seguici su Facebook, Twitter ed Instagram

Il Team di Volo In Ritardo.it