Novità: in caso di cancellazione del volo legata al COVID-19, puoi avere il rimborso del costo del biglietto in denaro. Clicca qui
Torna alle notizie

Enac convoca i vertici Volotea per i disservizi dell’ultimo fine-settimana di maggio

L’ente nazionale dell’aviazione civile  ha convocato oggi, 6 giugno 2016, la compagnia spagnola Volotea per chiedere spiegazioni riguardo ai numerosi ritardi e alle cancellazioni incorse nelle giornate del 28 e 29 maggio in diversi aeroporti nazionali.

Durante l’incontro, svoltosi presso la Direzione generale dell’Enac, la compagnia aerea è  stata invitata a presentare un rapporto sulle motivazioni che hanno portato ai disservizi di questi ultimi giorni e sulle misure gia’ adottatte per evitare il ripresentarsi di tali circostanze.

Nel documento, i vertici Volotea hanno esposto una sintesi sul proprio network, sugli aeromobili impiegati e su quelli di riserva, sulle abilitazioni dei piloti operanti sugli aeroporti italiani, nonché sulle misure relative alla riprotezione dei passeggeri.

Secondo quanto riportato dalla compagnia aerea, le cause dei ritardi e delle cancellazioni sono da imputarsi “al guasto di un aeromobile e allo sciopero in corso in un Paese europeo dal quale originava la rotazione dell'aeromobile”, il tutto coincidente con “un elevato incremento della domanda”nel periodo di fine maggio.

Volotea tiene comunque a puntualizzare che sono state attuate tutte le misure previste dalla regolamentazione europea (Regolamento n.261 del 2004) a tutela dei diritti dei passeggeri, che sono stati adeguatamente assistiti ed informati.

Al termine della convocazione, l’ Enac fa sapere che continuerà a monitorare la compagnia spagnola per assicurarsi che quanto stabilito e concordato venga effettivamente rispettato. L’Ente nazionale, inoltre,  coglie l’occasione per invitare tutte le compagnie aeree operanti in Italia a prendere le dovute precauzioni per garantire efficienza, regolarità e qualità dei servizi in vista dell’avvio della stagione estiva.

 

Il team di Volo In Ritardo.it