Torna alle notizie

Commissione Europea con piani per ulteriori miglioramenti ai diritti dei passeggeri dell'UE

Commissione Europea con piani per ulteriori miglioramenti ai diritti dei passeggeri dell'UE

La Commissione Europea ha annunciato nuove proposte mirate a migliorare i diritti dei passeggeri nell'Unione Europea. Le modifiche proposte sono principalmente incentrate sulle aree dei viaggi multimodali e dei pacchetti turistici. Inoltre, nel caso in cui le proposte vengano implementate, i passeggeri con disabilità possono anche aspettarsi esperienze di viaggio migliorate.

Diritti dei passeggeri nei viaggi multimodali

I passeggeri che utilizzano diversi tipi di mezzi di trasporto in un solo viaggio possono aspettarsi miglioramenti nei diritti e nelle protezioni. Quando un passeggero acquista un viaggio multimodale sotto un contratto di trasporto, il vettore dovrà fornire assistenza in caso di mancato collegamento.

Inoltre, i viaggiatori multimodali possono aspettarsi un migliore accesso alle informazioni prima e durante un viaggio multimodale. Ciò include informazioni sui tempi minimi di connessione tra i diversi tipi di servizi di trasporto utilizzati.

È interessante notare che negli ultimi anni si è osservata una tendenza alla collaborazione tra compagnie aeree e compagnie ferroviarie. Ad esempio, Air France offre già un servizio volo+treno e United Airlines, Lufthansa Group e Deutsche Bahn hanno appena annunciato un'offerta simile per coloro che viaggiano da e per la Germania. Possiamo aspettarci che le nuove normative migliorino i diritti dei passeggeri che scelgono un servizio di viaggio multimodale.

Migliori diritti per i passeggeri con disabilità

Miglioramenti nei diritti dei passeggeri con mobilità ridotta si riferiscono a due aree principali: viaggi in aereo e trasporto multimodale.

Innanzitutto, se un passeggero deve essere accompagnato da qualcun altro al fine di rispettare i requisiti di sicurezza dell'aviazione (ad esempio, il passeggero non può allacciarsi da solo la cintura di sicurezza), allora la compagnia aerea dovrà trasportare il compagno gratuitamente. Se pratico, il compagno dovrebbe anche sedersi accanto al passeggero che stanno assistendo. Questo diritto esisteva già per i viaggiatori che utilizzano treni, navi e autobus, ma ora si applicherà anche ai viaggi in aereo.

In secondo luogo, i passeggeri con mobilità ridotta che cambiano modalità di trasporto devono essere assistiti nei punti di collegamento da vettori/operatori terminali. Ciò si applica, tuttavia, solo ai passeggeri che viaggiano in modo multimodale sotto un unico contratto o nel caso di viaggi attraverso centri passeggeri multimodali.

Miglioramenti dei diritti per i viaggiatori dei pacchetti turistici

La Commissione Europea promette anche miglioramenti per coloro che prenotano i loro viaggi (inclusi i voli) tramite agenzie di viaggio o siti web di vendita biglietti. Il nuovo pacchetto di diritti include la garanzia di una migliore informazione per i passeggeri sui loro diritti, come il diritto a un rimborso in denaro anziché a un voucher, in caso di viaggio cancellato.

Tuttavia, queste nuove proposte non sembrano risolvere completamente il problema dei viaggiatori dei pacchetti turistici.

"Le proposte della Commissione suggeriscono che una compagnia aerea emetta il rimborso all'organizzazione di viaggi entro 7 giorni e quindi il passeggero dovrebbe ricevere il rimborso entro 14 giorni dalla cancellazione del viaggio. Tuttavia, sappiamo per esperienza che tali scadenze sono raramente rispettate e applicate. Ciò significa che ritardi nei pagamenti e altri problemi con i pagamenti saranno ancora presenti e agenzie di viaggio e compagnie aeree continueranno a puntarsi il dito l'una contro l'altra dicendo: È colpa loro! Ci aspettiamo che molti casi legati ai viaggi dei pacchetti turistici dovranno ancora essere applicati attraverso i tribunali", ha dichiarato Tom van Bokhoven di Flight-Delayed.co.uk, un'organizzazione che aiuta i passeggeri aerei a far valere i loro diritti in caso di voli interrotti.

"Tra le proposte c'è anche l'idea di creare un fondo che protegga i passeggeri nel caso di insolvenza di un'agenzia di viaggi, dove l'agenzia non è in grado di pagare i rimborsi. Tuttavia, se questa idea non viene attuata, nulla cambierà davvero e i passeggeri potrebbero ancora trovarsi senza soldi e/o in lunghe battaglie legali", ha aggiunto van Bokhoven.


Negligenza: compagnie aeree

Secondo van Bokhoven, le nuove proposte spostano l'attenzione verso le agenzie di viaggio online, mentre dovrebbe essere fatto di più riguardo alle azioni delle compagnie aeree.

"Il fondo che protegge i passeggeri dall'insolvenza di un fornitore di servizi di viaggio dovrebbe essere implementato anche per le compagnie aeree, non solo per le agenzie di viaggio. Allo stesso modo, dovrebbe esserci una maggiore applicazione riguardo alle scadenze dei pagamenti fissate per le agenzie di viaggio e le compagnie aeree. Questi sono solo alcuni punti tra i molti che devono ancora essere implementati per non lasciare i passeggeri al freddo in caso di interruzioni di voli e viaggi."

Su Flight-Delayed.co.uk

Dal 2010, Flight-Delayed.co.uk (parte di Your-ce.com) aiuta i passeggeri a difendere i propri diritti in caso di voli ritardati, cancellati e sovraffollati. Abbiamo team legali in 9 paesi, abbiamo vinto il 98% dei casi giudiziari e lavoriamo esclusivamente sulla base del principio "nessuna vittoria, nessuna tariffa".