Ryanair, easyJet, Wizz Air: dov'è finito il risparmio?

Consigli per continuare a risparmiare: evitare extra su voli low cost come Ryanair, easyJet o Wizz Air e attenzione alle regole sui bagagli a mano.

Oggi Ryanair è la prima compagnia in Europa per numero di passeggeri trasportati, mentre easyJet è vista da molti come lo standard del viaggiare in aereo: economica, senza essere spartana.

Sappiamo che il low cost ha cambiato il modo di viaggiare nei cieli di quasi tutto il mondo, ma oggi con i servizi acquistabili durante e dopo la prenotazione, si possono raggiungere gli stessi prezzi delle compagnie più “nobili”. Stando però un po’ attenti alle ultime regole sul bagaglio a mano – e a non farsi catturare dalle trappole degli strateghi del marketing – è ancora possibile viaggiare contenendo le spese e semplicemente pagando per quello che veramente ci serve.

Ecco il nostro rapido ABC per continuare a risparmiare con le compagnie più economiche presenti sul mercato europeo e se avessi altri suggerimenti, scrivici su Facebook, inseriremo i migliori nella lista!

 

via GIPHY

1.  LE NUOVE REGOLE SUI BAGAGLI 

La prima regola è… conoscere le regole sui bagagli! Se porti il bagaglio in stiva, prenota prima di arrivare in aeroporto, risparmierai parecchio rispetto ad acquistare il servizio al banco del check in. Inoltre, pesa quel che ti porti appresso: easyJet ti addebita €15 per chilo in eccesso! Per contro, se viaggi con un bambino piccolo, puoi usare il peso extra destinato all’attrezzatura per il bebè, o inserire nelle tasche laterali del passeggino liquidi inoffensivi, ma altrimenti bloccati ai controlli per le dimensioni, come shampoo o creme solari.

Qui trovi un rapido prospetto, che spiega cosa puoi portare in cabina e il costo minimo per la stiva, con le tre principali low cost attive in Italia.

 

RYANAIR

                                   40x20x25 cm – GRATIS

                                   40x20x25 cm + 55x40x20 cm (max 10kg) + imbarco prioritario – €6

                                   40x20x25 cm + 55x40x20 cm (max 10kg) – €10

                                   bagaglio in stiva fino a 10kg – da €10,00 a €25,00*

EASYJET

                                   56x45x25 cm – GRATIS

                                   56x45x25 cm + 45x36x20 cm – incluso nel pacchetto imbarco prioritario (Flexi)

                                   Hands Free – leggi il consiglio 8

                                   bagaglio in stiva fino a 15kg – da £6,99 a £34,99 (da €6,60 a €37,99)*

WIZZ AIR

                                   40x30x20 cm – GRATIS

                                   55x40x23 cm – incluso nel pacchetto imbarco prioritario (Wizz Priority)

                                   bagaglio in stiva fino a 10kg – da €9,00 a €27,00*

 

* il costo del bagaglio minimo in stiva varia in base a rotta, periodo dell'anno e momento della prenotazione.

 

Ricorda comunque che tutto parte da casa, quindi un bagaglio economico è prima di tutto un bagaglio preparato in modo intelligente: ottimizza gli spazi in valigia, porta quel che per te è indispensabile e lascia un po’ di spazio per oggetti imprevisti o souvenir!

 

via GIPHY

2. POLITICA SUI POSTI

Prima le basi: evita di pagare commissioni care per selezionare il posto a sedere, se non hai esigenze particolari. Le low cost assegnano la posizione quando si effettua il check in, in mancanza di selezioni precedenti al momento del pagamento. Ryanair sostiene di assegnare le posizioni casualmente e non in base alla prenotazione. In compenso, prenotando un posto specifico per un adulto, puoi riservare gratuitamente un posto per un bambino. Nel caso di classe differente dall'economy, invece Ryanair ti addebiterà anche il costo per il posto del bambino. Wizz Air garantisce soltanto che i minori di 14 anni possano sedere accanto a un adulto nella stessa prenotazione. EasyJet apre il check in 30 giorni prima della partenza, per cui conviene impostare una sveglia per scegliere il posto appena diventa disponibile la possibilità!

3. NON DIMENTICARE IL CHECK IN ONLINE

Ryanair fa pagare €55 per i check in effettuati in aeroporto, ci sono eccezioni a seconda della classe scelta comunque. Wizz Air per il mancato check in anticipato chiede €10.

app girl

4. SCARICA L’APP DELLA COMPAGNIA AEREA

Rende tutta la procedura più snella e sicura, informandoti sull’apertura del check in online, conservando in maniera ordinata carte d’imbarco ed eventuali comunicazioni da parte della compagnia aerea. Ti consente inoltre di verificare informazioni come orari, il posto assegnato e altro.

5. EVITA IL CIBO A BORDO

Puoi portarti snack o panini da casa, facendo attenzione a non avere con te liquidi o fluidi in genere (quindi dimentica per qualche ora creme spalmabili, marmellate, ma anche tonno in scatola, yogurt e simili). Puoi anche acquistare qualcosa di già pronto, ma conviene farlo comunque prima di arrivare in aeroporto.

duty free

6. DUTY FREE 

L’espressione ‘Duty free’ si può tradurre in italiano come ‘evita di comprare a bordo!!!’ Soprattutto se si viaggia verso paesi dall’alto costo della vita, diventa ancora più conveniente acquistare nei duty free snack, creme solari, oggetti per passare il tempo a bordo, … Gli acquisti in questi negozi sono visti come eccezioni alle politiche sui bagagli, quindi hai a disposizione un piccolo bagaglio in più, per cui se da casa avessi portato qualcosa di piccolo, ma che proprio non entra nel bagaglio a mano, si può sempre infilare nel sacchetto del duty free!

7. STAMPA LA CARTA D’IMBARCO

Non si sa mai. Il telefono potrebbe lasciarti a piedi all’improvviso o lasciarti del tutto. In quel caso, perché aggiungere alle imprecazioni anche quelle per i €20 che Ryanair chiede per stampare una nuova carta d’imbarco in aeroporto?

8. VALUTA BENE GLI EXTRA

Le assicurazioni sul viaggio sembrano essere ideate per non pagare il cliente in nessun caso o per far desistere il viaggiatore da chiedere risarcimenti. L’imbarco prioritario di Ryanair non sembra essere così efficace e soprattutto non pare valere gli euro aggiuntivi richiesti. Quello di easyJet, se vi può interessare, ha invece più sostenitori. Inoltre Il vettore arancione offre Hands Free e Hands Free Group: la possibilità di imbarcare in stiva il bagaglio a mano, pagando £7 o £16 (€7,60 o €17,30) nel caso di gruppi da 3 a 6 persone. Questo significa passare rapidamente il controllo bagagli, avere le mani libere in aeroporto e non doversi affannare a trovare spazio nella cappelliera. Una volta consegnato il bagaglio, si riceve una busta trasparente per il necessario da portare con sé, mentre all’arrivo le valige Hands Free saranno le prime a essere consegnate. Wizz Air dal canto suo offre vari sconti sottoscrivendo la tessera annuale al costo di €29, proposta interessante anche per chi non viaggia molto spesso. In ogni caso, scegli con cura tra le varie opzioni: tra le tante, qualcosa che fa al caso tuo ci potrebbe essere.

9. CONSERVA LE PROVE

Bisogna sempre essere previdenti, quindi in caso di disagi come un ritardo, una cancellazione, un imbarco negato o un cambio di destinazione del volo con Ryanair, easyJet o Wizz Air o altre compagnie low cost e non, attraverso Volo-in-Ritardo.it puoi reclamare una compensazione o risarcimento. Ricorda quindi di conservare le varie email con conferma della prenotazione, biglietto elettronico, carta d’imbarco e comunicazioni di ritardo, cancellazione o imbarco negato. Avessi sostenuto spese a causa del disagio, tieni da parte anche le ricevute e chiedi al personale in aeroporto le motivazioni di quanto successo. Inviaci il materiale e poi ci pensiamo noi! 

Noi di Volo-in-Ritardo.it siamo esperti del mondo dei viaggi. Con una profonda conoscenza dei diritti dei passeggeri e delle più importanti compagnie aeree mondiali, aiutiamo i viaggiatori come te a ottenere una compensazione per un volo in ritardo, cancellato o in overbooking. Sai che hai 2 anni di tempo dalla data del volo, per richiedere un rimborso e una compensazione? Conosci meglio i tuoi diritti o controlla gratuitamente il tuo volo.